25 Febbraio 2021

L'esperienza sensoriale nei bambini

Che cosa vuol dire “esperienza sensoriale”?

Fare un'esperienza sensoriale significa esplorare il mondo che ci circonda attraverso tutti e cinque i sensi: olfatto, udito, tatto, gusto e vista. Detto così può sembrare banale, perché nella vita di tutti i giorni utilizziamo in modo automatico i nostri organi di senso, spesso senza prestarci attenzione, essi rappresentano il più ancestrale collegamento con l'ambiente che ci circonda.
In realtà un'esperienza sensoriale è tutt'altro che banale, proprio perché nella nostra quotidianità frenetica siamo abituati a dare per scontate le caratteristiche sensoriali degli oggetti, dei luoghi, dei cibi con i quali abbiamo a che fare ogni giorno.
Quante volte vi siete soffermati a osservare le sfumature di colore di una mela prima di mangiarla? Avete mai prestato attenzione alla superficie irregolare di una foglia, all'odore di legno dei mobili antichi o al rumore di una nocciolina quando la si agita?


Attraverso l'esperienza sensoriale ci concentriamo su tutte queste caratteristiche indagandole attentamente con tutti i nostri sensi.
Per gli adulti, che già conoscono il mondo (anche se spesso in maniera meccanica e superficiale), ispezionare un oggetto o un cibo con i cinque sensi significa riportare alla mente sensazioni, ricordi, emozioni e significati che spesso vengono accantonati, appiattiti dalla routine di tutti i giorni.
Per i bambini, soprattutto quelli più piccoli, i sensi servono come vero e proprio strumento di conoscenza, essi sono un mezzo, una chiave di lettura per imparare il mondo, per sperimentare le emozioni e costruire nuove sensazioni che col tempo diverranno ricordi gradevoli o sgradevoli. Si può affermare che, esplorando la realtà attraverso i sensi, i bambini costruiscono parte della loro identità.

Per questi motivi l'esperienza sensoriale è qualcosa di estremamente soggettivo e che, in un certo senso, racconta la nostra storia.

organi di senso e nutrizione



Che ruolo hanno i cinque sensi nella costruzione delle abitudini alimentari?

Tutti gli animali, essere umano compreso, ricevono continuamente segnali dall'ambiente esterno attraverso gli organi di senso: gruppi di cellule specializzate che, a contatto con uno stimolo, sono in grado di registrarlo e di trasmettere al cervello informazioni circa la sua natura e la sua intensità.
Questi meccanismi biologici e fisiologici, si intrecciano con gli aspetti culturali, emotivi e fisiologici e vanno a determinare le scelte alimentari di ognuno di noi.
I sensi rappresentano quindi gli strumenti privilegiati per la percezione e la valutazione istintiva del cibo, gli organi di senso maggiormente coinvolti sono quelli del gusto e dell'olfatto. Tuttavia anche gli altri organi di senso giocano un ruolo importante: il colore, la forma, la consistenza e l'aspetto di un alimento, così come il rumore ad esso associato (ad esempio lo scricchiolare dei biscotti) possono di gran lunga influenzare la percezione gustativa.

Gusto e olfatto si sviluppano molto precocemente, già nel grembo materno, penetrando nel naso e nella bocca del feto attraverso il liquido amniotico. In questo modo il bambino “assaggia” il cibo della madre fin dalla vita intrauterina ed impara a riconoscerne il profilo gustativo, ricercandolo e apprezzandolo nelle fasi successive della vita.

esperienze sensoriali nei feti

Inoltre il gusto è regolato dal patrimonio genetico dell'individuo ed ha un significato evolutivo: attraverso la possibilità di recepire i sapori, l'essere umano è dotato della capacità innata di valutare e controllare la composizione del cibo, capacità che si è rivelata fondamentale soprattutto nel corso dell'evoluzione per difenderci da ingredienti potenzialmente dannosi. Per tale motivo il sapore amaro di molte verdure, legato in natura alla presenza di sostanze tossiche o velenose, scatena nei bambini una reazione avversa; mentre il sapore dolce tipico dei carboidrati, quindi fonte di energia di facile utilizzo, risulta molto gradevole.


Le percezioni sensoriali entrano in gioco anche nella regolazione della fame e della sazietà, sensazioni indispensabili per la sopravvivenza, che dipendono da delicati meccanismi ormonali, umorali e neurologici.
I centri di regolazione di fame e sazietà fanno capo all'ipotalamo, importante regione di controllo nervoso a cui arrivano anche le fibre nervose responsabili delle percezioni gustative e olfattive. Cibi ricchi di aromi e profumi gradevoli aumentano la secrezione di succhi digestivi e degli ormoni responsabili dell'impiego dei nutrienti, migliorando così sia l'appetito sia la digestione. Dopo aver mangiato, la sensibilità olfattiva e gustativa diminuiscono e contemporaneamente l'appetito si attenua, fino a trasformarsi in senso di sazietà.
senso di sazietà


La stimolazione sensoriale, l'appetito, il piacere di mangiare e il benessere che si provano prima, durante e dopo un pasto costituiscono un impulso vitale importantissimo dal punto di vista biologico, essi contribuiscono infatti all'attivazione del cosiddetto Sistema di Ricompensa o Reward Encefalico, circuiti nervosi situati nell'ipotalamo, il cui funzionamento è determinante per la sopravvivenza, qui ha sede ciò che riguarda il piacere, la gratificazione e le emozioni in generale. D'altro canto, se mangiare non fosse particolarmente gradevole, nessun animale affronterebbe la fatica necessaria per procurarsi il cibo.
Soprattutto in età infantile il Sistema di Reward Encefalico è strettamente in connessione con i fattori emotivo-affettivi alla base della relazione del bambino coi i suoi familiari e/o altri caregivers. La percezione gustativa assume in questo modo qualità affettive che conserverà per tutta la vita. Il gusto infatti è un sistema sensoriale che ha terminazioni nervose strettamente collegate al sistema limbico, zona del cervello che gioca un ruolo fondamentale nella formazione delle emozioni.
Con la crescita le esperienze si arricchiscono progressivamente. I gusti innati subiscono numerosi mutamenti, si modificano e si plasmano sotto gli influssi emotivi, sociali e culturali

gusti sensoriali cambiano


Valorizziamo i cinque sensi per prevenire comportamenti disfunzionali con il cibo

Abbiamo visto come l'alimentazione, come bisogno base della sopravvivenza, è strettamente vincolata alle emozioni e al piacere. Abbiamo visto come l'esplorazione sensoriale degli alimenti, soprattutto per i bambini, rappresenta il principale veicolo di conoscenza e di elaborazione di queste emozioni così intimamente legate al cibo e all'atto di mangiare.
I bambini piccoli tendono a mangiare in modo istintivo e spontaneo, rispondendo ai loro bisogni fisiologici e di piacere.
Sin dai primi anni di vita, così come il bambino impara a conoscere e apprezzare (o disprezzare) il cibo, l'immagine corporea va piano piano costruendosi nella sua mente. Egli impara progressivamente a differenziarsi dall'ambiente circostante, acquisire l'orientamento del corpo nello spazio, elaborare idee utilizzando la percezione e non necessariamente il corpo fisico. In seguito, gli incontri della vita, le proprie esperienze, i coetanei, la cultura con la quale cresce, i modelli ideali e gli stereotipi, concorreranno a costruire l'immagine mentale del suo corpo e, di conseguenza, la soddisfazione o l'insoddisfazione per questo.
I Disturbi del Comportamento Alimentare sono complessi e multifattoriali quadri clinici nei quali gioca un ruolo fondamentale l'insoddisfazione per il proprio corpo; in queste patologie l'esperienza del nutrirsi entra in forte conflitto con la sensazione di piacere da essa derivata.
Nella società attuale, allo scopo di preservare lo stato di salute, ma anche di sottostare agli attuali canoni di bellezza, ci viene continuamente richiesto di sospendere il piacere legato al mangiare.
A tal proposito, un modo efficace per cercare di prevenire l'insorgenza dei Disturbi del Comportamento Alimentare risulta essere quello di rafforzare l'ineluttabile legame tra emozioni e cibo, anziché cercare di svalutarlo o distruggerlo.
Imparare a riconoscere e apprezzare i significati del cibo, e soprattutto, i significati che un determinato alimento ha per ognuno di noi, al di là delle calorie e dei nutrienti, è fondamentale per riuscire a costruire un sano rapporto con il cibo e un buon comportamento alimentare.
Ecco che l'esperienza sensoriale per i bambini (ma anche per gli adulti) si rivela un ottimo modo per consolidare il legame tra bisogno e piacere, tra cibo ed emozioni, in un sano equilibrio.

sano equilibrio cibo emozioni


Esperienza sensoriale: un alleato per l'educazione alimentare nei bambini

Verso i 4-5 anni si manifesta frequentemente una certa tendenza a rifiutare i cibi nuovi, si tratta della cosiddetta neofobia, fenomeno comune alla maggior parte dei bambini, che secondo alcuni antropologi esprimerebbe un conflitto ancestrale caratteristico di tutti gli onnivori: l'esigenza di sperimentare e consumare una vasta gamma di cibi per soddisfare le necessità biologiche e nel contempo la necessità di salvaguardarsi dal rischio avvelenamenti.
rischio avvelenamenti


Si tratta di un periodo particolarmente delicato e fondamentale per la formazione delle preferenze alimentari.
Può accadere che il bambino rifiuti un cibo senza nemmeno assaggiarlo e che ciò venga interpretato come una forma di capriccio, tuttavia spesso questo comportamento è dovuto proprio all'elevata sensibilità del bambino, oltre che ai sapori, anche alle caratteristiche organolettiche dell'alimento.
Il rifiuto nei confronti di certi alimenti si supera più facilmente riproponendoli diverse volte in contesti piacevoli e gratificanti. Al contrario, forzare le scelte del bambino, utilizzando alcuni cibi come premio per un certo comportamento, provoca generalmente un consolidamento del comportamento desiderato, ma anche una forte intensificazione del valore affettivo dell'alimento in questione, con potenziali conseguenze negative, come ad esempio l'abuso di dolci in situazioni frustranti. Allo stesso modo, se un alimento viene utilizzato come premio per averne consumato un altro (“se finisci le verdure puoi mangiare il dolce”) l'alimento forzato verrà effettivamente consumato in quantità maggiori, ma diventerà sempre più odiato dal bambino.
Inoltre è bene ricordare che una strategia vincente per educare il gusto del bambino risulta essere quella basata sulla suggestione sociale: i bambini accettano più volentieri alimenti nuovi se li vedono consumare dagli adulti o dagli altri bambini (non si può pretendere che il bambino si abitui a mangiare la verdura se questa non viene consumata regolarmente dal resto della famiglia).

Ecco che l'analisi sensoriale dei vari alimenti può essere un potente alleato che permette ai bambini di coltivare e riconoscere i loro sensi, migliorarne la sensibilità e di conseguenza consolidare un sano comportamento alimentare, che non trascuri l'aspetto edonistico ed emotivo del cibo.

• la Vista

la forma, il colore e la dimensione influenzano di gran lunga la scelta di un cibo piuttosto che un altro, la presentazione dei piatti risulta quindi fondamentale per stuzzicare la curiosità e l'appetito.
Alcuni consigli:
→ proporre diversi impiattamenti e composizioni, meglio se preparati direttamente insieme ai bambini
→ tenere sempre in vista gli ingredienti durante le preparazioni di ricette e confrontare con i bambini le materie prime con il piatto finito
→ provare a preparare a occhio le porzioni per ognuno

• l'Olfatto

assieme al gusto, è il senso maggiormente utilizzato nella scelta dei cibi, tanto che spesso lo scarso gradimento di un cibo deriva dal suo odore più che dal suo sapore. I recettori olfattivi sono localizzati tra il naso e la bocca, pertanto l'aroma di un cibo entra in gioco non solo prima di mangiarlo, ma anche durante la masticazione e deglutizione.
Alcuni consigli:
→ giocare a indovinare un alimento ad occhi chiusi, utilizzando solo l'olfatto
→ classificare i vari odori (piacevole o spiacevole) e indicare quali sensazioni
o ricordi portano alla mente
→ inserire periodicamente nel menù anche i cibi che emanano un odore
intenso, spesso sgradevole per i bambini (ad esempio il cavolo o il pesce)

• l'Udito

anche se la funzione di questo senso sembra di minor importanza rispetto agli altri, l'udito gioca un ruolo fondamentale nella scelta dei cibi, basti pensare ai suoni che producono alimenti croccanti o friabili con la masticazione.
Alcuni consigli:
→ a tavola, durante il pasto, provare a stare in silenzio e descrivere i rumori
dei vari cibi, indicando a cosa somigliano

• il Tatto

i recettori tattili si trovano a livello cutaneo, soprattutto sulle mani, tuttavia anche la lingua possiede un'elevata sensibilità tattile, che fornisce al cervello informazioni sulla consistenza dell'alimento.
Alcuni consigli:
→ per i bambini molto piccoli, durante lo svezzamento, è di fondamentale
importanza toccare, sperimentare, assaggiare. È importante lasciare che si
sporchino e che si mettano alla prova in prima persona
→ coinvolgere il più possibile e in maniera attiva i bambini nella preparazione
del pasto
→ cercare di preparare piatti con ingredienti dalla consistenza diversa
(croccante, cremoso, morbido, duro, etc)

• il Gusto
assieme all'olfatto è il senso cardine nella scelta del cibo, tuttavia i recettori del gusto sono molto meno potenti di quelli dell'olfatto e permettono di identificare molte meno sostanze. I recettori del gusto percepiscono solo cinque sapori fondamentali: il dolce, il salato, l'amaro, l'acido e l'umami.
Alcuni consigli:
→ attribuire ad ogni alimento il sapore dominante (ad esempio carota dolce,
salame salato, carciofo amaro, limone acido, parmigiano umami) e indicare
quello preferito
→ la maggior parte dei prodotti in commercio per bambini contengono
un'eccessiva quantità di zucchero aggiunto, che crea una sorta di assuefazione e
rischia di rendere poco gradito il dolce naturale della frutta. È bene iniziare fin
dallo svezzamento ad abituare i bambini ad alimenti naturalmente dolci, che
non contengono zuccheri aggiunti (ad esempio proporre uno yogurt naturale
con l'aggiunta di frutta fresca o disidratata al posto dello zucchero)
Documenti allegati

Sito realizzato da www.rifranet.com
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy per www.biancabertagni.it
Il sito web www.biancabertagni.it raccoglie alcuni dati personali degli utenti che navigano sul sito web.

In accordo con l'impegno e l'attenzione che poniamo ai dati personali e in accordo all'artt. 13 e 14 del EU GDPR, www.biancabertagni.it fornisce informazioni su modalità, finalità, ambito di comunicazione e diffusione dei dati personali e diritti degli utenti.


Titolare del trattamento dei dati personali

Dott.ssa Bianca Dietista Bertagni
Via della Fiera di Sant Antonino 19
57121, Livorno

Tel 320 656 2268 - info@biancabertagni.it
P. IVA e C.F. 01956280497


Tipi di dati acquisiti

www.biancabertagni.it raccoglie dati degli utenti direttamente o tramite terze parti. Le tipologie di dati raccolti sono: dati tecnici di navigazione, dati di utilizzo, email, nome, cognome, numero di telefono, provincia, nazione, cap, città, indirizzo, ragione sociale, stato, cookie e altre varie tipologie di dati. Maggiori dettagli sui dati raccolti vengono forniti nelle sezioni successive di questa stessa informativa.
I dati personali sono forniti deliberatamente dall'utente tramite la compilazione di form, oppure, nel caso di dati di utilizzo, come ad esempio i dati relativi alle statistiche di navigazione, sono raccolti automaticamente navigando sulle pagine di www.biancabertagni..it.

I dati richiesti dai form sono divisi tra obbligatori e facoltativi; su ciascun form saranno indicate distintamente le due tipologie. Nel caso in cui l'utente preferisca non comunicare dati obbligatori, www.biancabertagni.it si riserva il diritto di non fornire il servizio. Nel caso in cui l'utente preferisca non comunicare dati facoltativi, il servizio sarà fornito ugualmente da www.biancabertagni.it.

www.biancabertagni.it utilizza strumenti di statistica per il tracciamento della navigazione degli utenti, l'analisi avviene tramite log. Non utilizza direttamente cookie ma può utilizzare cookie includendo servizi di terzi.

Ciascun utilizzo di cookie viene dettagliato nella Cookie Policy (https://www.biancabertagni.it/Informativa-sui-cookies.htm) e successivamente in questa stessa informativa.
L'utente che comunichi, pubblichi, diffonda, condivida o ottenga dati personali di terzi tramite www.biancabertagni.it si assume la completa responsabilità degli stessi. L'utente libera il titolare del sito web da qualsiasi responsabilità diretta e verso terzi, garantendo di avere il diritto alla comunicazione, pubblicazione, diffusione degli stessi. www.biancabertagni.it non fornisce servizi a minori di 18 anni. In caso di richieste effettuate per minori deve essere il genitore, o chi detiene la patria potestà, a compilare le richieste dati.

Modalità, luoghi e tempi del trattamento dei dati acquisiti

Modalità di trattamento dei dati acquisiti
Il titolare ha progettato un sistema informatico opportuno a garantire misure di sicurezza ritenute adatte ad impedire l'accesso, la divulgazione, la modifica o la cancellazione non autorizzata di dati personali. Lo stesso sistema effettua copie giornaliere, ritenute sufficientemente adeguate in base alla importanza dei dati contenuti.

L'utente ha diritto a ottenere informazioni in merito alle misure di sicurezza adottate dal titolare per proteggere i dati.

Accessi ai dati oltre al titolare
Hanno accesso ai dati personali raccolti da www.biancabertagni.it il personale interno (quale ad esempio amministrativo, commerciale, marketing, legale, amministratori di sistema) e/o soggetti esterni (quali ad esempio fornitori di servizi informatici terzi, webfarm, agenzie di comunicazione, fornitori di servizi complementari). Se necessario tali strutture sono nominate dal titolare responsabili del trattamento.

L'utente può richiedere in qualsiasi momento al titolare del trattamento, l'elenco aggiornato dei responsabili del trattamento.

Comunicazione di eventuali accessi indesiderati al Garante della Privacy
Il suddetto sistema informatico è monitorato e controllato giornalmente da tecnici e sistemisti. Ciò non toglie che, anche se ritenuta possibilità remota, ci possa essere un accesso indesiderato. Nel caso in cui questo si verifichi il titolare si impegna, come da GDPR ad effettuarne comunicazione al Garante della Privacy entro i termini previsti dalla legge.

Luoghi di mantenimento dei dati acquisiti
I dati personali sono mantenuti e trattati nelle sedi operative e amministrative del titolare, nonché nelle webfarm dove risiedono i server che ospitano il sito web www.www.biancabertagni.it, o sui server che ne effettuano le copie di sicurezza. I dati personali dell'utente possono risiedere in Italia, Germania e Olanda, comunque in nazioni della comunità europea. I dati personali dell'utente non vengono mai portati o copiati fuori dal territorio europeo.

Tempi di mantenimento dei dati acquisiti
Nel caso di dati acquisiti per fornire un servizio all'utente, (sia per un servizio acquistato che in prova) i dati vengono conservati per 24 mesi successivi al completamento del servizio. Oppure fino a quando non ne venga revocato il consenso.

Nel caso in cui il titolare fosse obbligato a conservare i dati personali in ottemperanza di un obbligo di legge o per ordine di autorità, il titolare può conservare i dati per un tempo maggiore, necessario agli obblighi.

Al termine del periodo di conservazione i dati personali saranno cancellati. Dopo il termine, non sarà più possibile accedere ai propri dati, richiederne la cancellazione e la portabilità.


Base giuridica del trattamento dei dati acquisiti

Il titolare acquisisce dati personali degli utenti nei casi sotto descritti.
Il trattamento si rende necessario:
- se l'utente ha deliberatamente accettato il trattamento per una o più finalità;
- per fornire un preventivo all'utente;
- per fornire un contratto all'utente;
- per fornire un servizio all'utente;
- perché il titolare possa adempiere ad un obbligo di legge;
- perché il titolare possa adempiere ad un compito di interesse pubblico;
- perché il titolare possa adempiere ad un esercizio di pubblici poteri;
- perché il titolare o terzi possano perseguire i propri legittimi interessi.

L'utente può richiedere in qualsiasi momento al titolare del trattamento, chiarimenti sulla base giuridica di ciascun trattamento.

Finalità del trattamento dei dati acquisiti

I dati dell'utente sono raccolti dal titolare per le seguenti finalità:

- invio informazioni commerciali sui servizi ;
- invio informazioni tecniche su servizi ;
- informazioni su news;
- newsletter pubblicitarie.

Eventualmente i dati possono essere trattati anche per:
contattare l'utente, statistiche, analisi dei comportamenti degli utenti e registrazione sessioni, visualizzazione contenuti e interazione di applicazioni esterne, protezione dallo spam, interazione con social network, pubblicità.

L'utente può richiedere in qualsiasi momento al titolare del trattamento, chiarimenti sulle finalità di ciascun trattamento.

Dettagli specifici sull'acquisizione e uso dei dati personali

Per contattare l'utente
Moduli di contatto e Iscrizione
L'utente può compilare il/i moduli di contatto/richiesta informazioni, inserendo i propri dati e acconsentendo al loro uso per rispondere alle richieste di natura indicata nella intestazione del modulo.
Dati personali che potrebbero essere raccolti: CAP, città, cognome, email, indirizzo, nazione, nome, numero di telefono, provincia.

Newsletter o SMS
L'utente può iscriversi alla newsletter del sito web www.biancabertagni.it. All'indirizzo email specificato dall'utente potranno essere inviati messaggi contenenti informazioni di tipo tecnico, informativo, commerciale e/o promozionale.
La registrazione alla newsletter viene eseguita con double opt-in.
All'utente viene inviata una email (all'indirizzo email indicato) con all'interno un link su cui cliccare per confermare che l'utente sia realmente il proprietario dell'indirizzo email.

Lo stesso servizio può essere effettuato tramite SMS.
Dati personali che potrebbero essere raccolti: CAP, città, cognome, email, indirizzo, nazione, nome, numero di telefono, provincia, ragione sociale.

Per protezione da spam
Questi servizi acquisiscono dati dagli utenti e tramite varie logiche distinguono il traffico di utenti reali da quello di potenziali minacce di spam.

I dati acquisiti e l'utilizzo degli stessi da parte di servizi terzi sono regolamentati dalle rispettive Privacy Policy alle quali si prega di fare riferimento.

Google reCAPTCHA
Fornitore del servizio: Google, Inc.
Finalità del servizio: servizio di protezione da spam
Dati personali raccolti: cookie, dati di utilizzo
Luogo del trattamento: Stati Uniti
Aderente al Privacy Shield

Per statistiche
Questi servizi sono utilizzati dal titolare del trattamento per analizzare il traffico effettuato dagli utenti sul sito web www.http://www.biancabertagni.it.

I dati acquisiti e l'utilizzo degli stessi da parte di servizi terzi sono regolamentati dalle rispettive Privacy Policy alle quali si prega di fare riferimento.

Google Analytics
Fornitore del servizio: Google, Inc.
Finalità del servizio: servizio di analisi web fornito. Questo servizio raccoglie i dati personali dell'utente per monitorare e analizzare l'utilizzo del sito web www.biancabertagni.it, generare report e utilizzarli anche per gli altri servizi di Google. Google può usare i dati raccolti per personalizzare i propri annunci pubblicitari.
Dati personali raccolti: cookie, dati di utilizzo
Luogo del trattamento: Stati Uniti
Aderente al Privacy Shield

Per visualizzare contenuti da siti web esterni
Questi servizi sono utilizzati per visualizzare sulle pagine del sito web contenuti esterni al sito web, con possibilità di interazione.
Anche se l'utente non utilizza il servizio presente sulla pagina web, è possibile che il servizio acquisisca dati di traffico.

I dati acquisiti e l'utilizzo degli stessi da parte di servizi terzi sono regolamentati dalle rispettive Privacy Policy alle quali si prega di fare riferimento.

Google Fonts
Fornitore del servizio: Google, Inc.
Finalità del servizio: servizio per visualizzare caratteri (fonts) esterni sul proprio sito web
Dati personali raccolti: tipologie di dati secondo quanto specificato dalla privacy policy del servizio
Luogo del trattamento: Stati Uniti
Aderente al Privacy Shield

Widget Google Maps
Fornitore del servizio: Google, Inc.
Finalità del servizio: servizio per visualizzare e interagire con mappe esterne sul proprio sito web
Dati personali raccolti: cookie, dati di utilizzo
Luogo del trattamento: Stati Uniti
Aderente al Privacy Shield

Widget Video YouTube
Fornitore del servizio: Google, Inc.
Finalità del servizio: servizio per visualizzare ed interagire con video esterni sul proprio sito web
Dati personali raccolti: cookie, dati di utilizzo
Luogo del trattamento: Stati Uniti
Aderente al Privacy Shield


Cookie Policy

Si raccomanda di consultare nel dettagli anche la Cookie Policy (https://www.biancabertagni.it/Informativa-sui-cookies.htm).

Informazioni aggiuntive sul trattamento dei dati

Difesa in giudizio
Nel caso di ricorso al tribunale per abuso da parte dell'utente nell'utilizzo di www.biancabertagni.it o dei servizi a esso collegati, il titolare ha la facoltà di rivelare i dati personali dell'utente. È inoltre obbligato a fornire i suddetti dati su richiesta delle autorità pubbliche.

Richiesta di informative specifiche
L'utente ha diritto di richiedere a www.biancabertagni.it informative specifiche sui servizi presenti sul sito web e/o la raccolta e l'utilizzo dei dati personali.

Raccolta dati per log di sistema e manutenzione
www.biancabertagni.it e/o i servizi di terze parti (se presenti) possono raccogliere i dati personali dell'utente, come ad esempio l'indirizzo IP, sotto forma di log di sistema. La raccolta di questi dati è legata al funzionamento e alla manutenzione del sito web.

Informazioni non contenute in questa policy
L'utente ha diritto di richiedere in ogni momento al titolare del trattamento dei dati le informazioni aggiuntive non presenti in questa Policy riguardanti il trattamento dei dati personali. Il titolare potrà essere contattato tramite gli estremi di contatto.

Supporto per le richieste "Do Not Track"
Le richieste "Do Not Track" non sono supportate da www.biancabertagni.it.
L'utente è invitato a consultare le Privacy Policy dei servizi terzi sopra elencati per scoprire quali supportano questo tipo di richieste.

Modifiche a questa Privacy Policy
Il titolare ha il diritto di modificare questo documento avvisando gli utenti su questa stessa pagina oppure, se previsto, tramite i contatti di cui è in possesso. L'utente è quindi invitato a consultare periodicamente questa pagina. Per conferma sull'effettiva modifica consultare la data di ultima modifica indicata in fondo alla pagina.
Il titolare si occuperà di raccogliere nuovamente il consenso degli utenti nel caso in cui le modifiche a questo documento riguardino trattamenti di dati per i quali è necessario il consenso.

Definizioni e riferimenti legali

Dati personali (o dati, o dati dell'utente)
Sono dati personali le informazioni che identificano o rendono identificabile, direttamente o indirettamente, una persona fisica e che possono fornire informazioni sulle sue caratteristiche, le sue abitudini, il suo stile di vita, le sue relazioni personali, il suo stato di salute, la sua situazione economica, ecc.


Dati di utilizzo
Sono dati di utilizzo le informazioni che vengono raccolte in automatico durante la navigazione di www.biancabertagni.it, sia da sito web stesso che dalle applicazioni di terzi incluse nel sito. Sono esempi di dati di utilizzo l'indirizzo IP e i dettagli del dispositivo e del browser (compresi la localizzazione geografica) che l'utente utilizza per navigare sul sito, le pagine visualizzate e la durata della permanenza dell'utente sulle singole pagine.

Utente
Il soggetto che fa uso del sito web www.biancabertagni.it.
Coincide con l'interessato, salvo dove diversamente specificato.

Interessato
Interessato è la persona fisica al quale si riferiscono i dati personali. Quindi, se un trattamento riguarda, ad esempio, l'indirizzo, il codice fiscale, ecc. di Mario Rossi, questa persona è l'interessato (articolo 4, paragrafo 1, punto 1), del Regolamento UE 2016/679 (http://www.garanteprivacy.it/regolamentoue).


Responsabile del trattamento (o responsabile)
Responsabile è la persona fisica o giuridica al quale il titolare affida, anche all'esterno della sua struttura organizzativa, specifici e definiti compiti di gestione e controllo per suo conto del trattamento dei dati (articolo 4, paragrafo 1, punto 8), del Regolamento UE 2016/679 (http://www.garanteprivacy.it/regolamentoue). Il Regolamento medesimo ha introdotto la possibilità che un responsabile possa, a sua volta e secondo determinate condizioni, designare un altro soggetto c.d. "sub-responsabile" (articolo 28, paragrafo 2).


Titolare del trattamento (o titolare)
Titolare è la persona fisica, l'autorità pubblica, l'impresa, l'ente pubblico o privato, l'associazione, ecc., che adotta le decisioni sugli scopi e sulle modalità del trattamento (articolo 4, paragrafo 1, punto 7), del Regolamento UE 2016/679 (http://www.garanteprivacy.it/regolamentoue).


www.biancabertagni.it (o sito web)
Il sito web mediante il quale sono raccolti e trattati i dati personali degli utenti.

Servizio
Il servizio offerto dal sito web www.biancabertagni.it come indicato nei relativi termini.

Comunità Europea (o UE)
Ogni riferimento relativo alla comunità Europea si estende a tutti gli attuali stati membri dell'Unione Europea e dello Spazio Economico Europeo, salvo dove diversamente specificato.

Cookie
Dati conservati all'interno del dispositivo dell'utente.

Riferimenti legali
La presente informativa è redatta sulla base di molteplici ordinamenti legislativi, inclusi gli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679. Questa informativa riguarda esclusivamente www.biancabertagni.it, dove non diversamente specificato.


Data ultima modifica: 4/12/2020
torna indietro leggi Informativa Privacy per www.biancabertagni.it  obbligatorio